(Ri)Evoluzione e ciclicità

(Ri)Evoluzione e ciclicità

Tempo di lettura: 3 minuti


Aggiornamenti dal mio cantiere interiore

Con questo post, voglio aggiornarti sul grande lavoro che sto facendo per allineare sempre di più biz e vita, creatività e strategia, planning e libertà. 

Mi piace pensare di tenerti al corrente, un pochino alla volta, di tutti i cambiamenti che sto vivendo e che voglio portare nel mio lavoro perché sia lo specchio di chi voglio davvero essere. 

Perché?
Perché meritiamo di dedicare il nostro tempo a quello che davvero amiamo.
Solo così potremo dare il nostro contributo al mondo.
Facendo quello che amiamo. 
E ora più che mai c’è estremo bisogno di questa onestà di intenti.
C’è quanto mai bisogno di connettersi davvero come un unico organismo.

Lavori di scavo

È tanto tempo che sto lavorando per disseppellire i miei talenti, la mia unicità.
E non ho ancora finito, né credo che finirò tanto presto. 
Ma ho bisogno di trovare un punto in cui fermarmi per un po’.
In cui stabilire la mia nuova dimora.

E da ormai un anno sto lavorando proprio a questo.
Tra alti e bassi, dubbi e slanci, sto scavando per estrarre il tesoro nascosto dentro di me e manifestare al mondo il frutto di tutto questo lavoro.
Ma quindi, a cosa ho messo mano in concreto?

  • la mia nuova casa online
  • il mio mazzo di tarocchi
  • la mia offerta
  • le collaborazioni che vorrei instaurare
  • un diverso approccio alla comunicazione
  • una visione completamente rinnovata
  • il modo in cui voglio essere percepita

Adeguarsi non è un’opzione

Passiamo una vita a cercare di infilarci in vestiti troppo stretti, in stampini che ci mutilano, in ruoli che non sono quelli per cui siamo qui.
A quasi quarantacinque anni, ho deciso che per me non è più possibile continuare a cercare di adattarmi a quello che penso di desiderare. 
Ma come, non segui i tuoi desideri?
Dipende.

È la domanda il mio chiodo fisso

La domanda giusta è:

Da dove arrivano i “nostri” desideri?
Sono davvero nostri o sono piuttosto il frutto di anni e anni di condizionamenti?

Cercare la risposta – le risposte – a queste domande richiede di metterci a nudo di fronte allo specchio e stare lì.
Anche se sul momento non ci piace. Anche se è fatica. Anche se fa paura.
Credo però sia un lavoro necessario e, con un po’ di immaginazione e creatività – i miei superpoteri – sono certa che potremmo anche renderlo divertente.

Se non so chi sono e cosa voglio davvero, come posso trovare la mia nicchia, individuare il mercato, creare un’offerta che spacca?
Io sto riscoprendo i miei talenti e voglio metterli a tua disposizione perché tu possa usarli per il tuo progetto del cuore.
Che ne pensi? Ti piace l’idea?
A proposito di talenti riscoperti, la cover di questo post è tratta dalla bozza di una carta che ho creato con il mio amato Procreate. 
Il mio mazzo sarà parte della nuova offerta ;) 
Stay tuned e buona estate!


[

Potrebbe interessarti anche

Se è vero che cambiare è rischioso, non cambiare può essere deleterio.
Trasformarsi è vitale. Evolvere è indispensabile. Nella vita come nel lavoro.